Strutture in legno

VUOI REALIZZARE UNA STRUTTURA IN LEGNO?

ESTENSE LEGNAMI è CENTRO DI TRASFORMAZIONE per elementi strutturali in legno abilitato dal Ministero dei Lavori Pubblici. Solo le aziende in possesso di tale abilitazione possono fornire travi lavorate per costruzioni

Per la realizzazione di una struttura in legno occorre tener sempre presente che per la realizzazione delle strutture è necessario rivolgersi ad un progettista specializzato in grado di fornire disegni esecutivi con tutti i particolari necessari per la realizzazione di una costruzione sicura e che i regolamenti comunali in molti prescrivono la presentazione di pratiche edilizie prima di iniziare i lavori.

Oltre a questo, sarebbe opportuno, prima di chiedere preventivi per la struttura da realizzare, definire il tipo di copertura e di conseguenza la sezione delle travi da impiegare, le sporgenze e il passo dei travetti secondari: SOLO IN QUESTO MODO SARA’ POSSIBILE OTTENERE PREVENTIVI TRA LORO CONFRONTABILI. Diversamente sarebbe come chiedere preventivi per un’autovettura senza considerarne le caratteristiche e poi decidere che conviene comprare un Sulky anziché un’Audi Q7 solo perché ha il prezzo più basso!

O decidere, tra le strutture, di medesime dimensioni, di seguito raffigurate, di acquistare quella di sinistra unicamente perché meno costosa……


Euro 474

  • Pilastri2 pezzi mm 100 x 100
  • Trave di banchina 1 pezzo mm 100 x 160
  • Trave a muro1 pezzo mm 60 x 120
  • Travetti6 pezzi mm 80 x 160
  • Carichi- kg/mq


Euro 855

  • Pilastri2 pezzi mm 160 x 160
  • Trave di banchina 1 pezzo mm 160 x 240
  • Trave a muro1 pezzo mm 100 x 120
  • Travetti10 pezzi mm 80 x 160
  • Carichi40 kg/mq


… se l’unica differenza che notate tra queste strutture di identica dimensione è il prezzo,

forse è meglio che non ci mettiate sotto la Vostra automobile!!

DIMENSIONAMENTO DELLE TRAVI

I calcoli statici sono necessari per determinare l’esatta sezione delle travi da utilizzare nella realizzazione delle strutture in legno per rispondere ai requisiti prefissati. È indispensabile quindi prima individuare i carichi che la struttura dovrà supportare, dati, oltre al peso proprio delle travi, dal peso della copertura (carico permanente), dal peso della neve (carico accidentale) e dalla spinta del vento.

IL PESO DELLA COPERTURA

Le coperture usate normalmente Telo in pvc (meno di 1 kg/mq) Tavolato in abete + guaina ardesiata (4 kg/mq) Tavolato in abete + tegola tipo canadese (8 kg/mq) Tavolato in abete + coppo in latterizio o cemento (dai 50 ai 120 kg/mq) Con eccezione del telo in PVC, negli altri tipi di copertura è possibile inserire isolanti il cui peso dipende dallo spessore e dal materiale. Il peso del tavolato è facilmente ricavabile considerando il peso specifico dell’abete (450 kg/mq dopo stagionatura) e moltiplicandolo per lo spessore delle tavole che, nella maggior parte dei casi è 19 mm (450 x 0,019= 8,55 kg/mq)

QUANTO PESA LA NEVE?

Innanzitutto bisogna differenziare tra neve fresca, neve vecchia e compatta (umida e acquosa) o neve molto compatta. La prima ha un peso variabile tra i gli 80 e i 200 Kg/mc (metro cubo), la seconda tra 200 e 500 Kg/mc mentre la terza può arrivare fino ad 800 Kg/mc. Il ghiaccio invece si aggira intorno ai 900 Kg/mc. Detto questo, quanto pesano, ad esempio, 50 centimetri di neve fresca su una superficie di un metro quadrato? Il calcolo è semplice: altezza in metri x il peso specifico. Nel nostro caso, prendendo ad esempio come peso specifico 100 kg/mc, si avrà: 0,5 metri x 100 Kg = 50 Kg (per ogni metro quadrato di superficie). Se invece volessimo stimare il peso di 50 cm di neve vecchia ed umida, andrà fatto 0,5 metri per 400 Kg = 200 Kg (sempre per mq).

FRECCIA AMMESSA

È la flessione che ammettiamo le travi possano avere. Ad esempio se ammettiamo una flessione massima di 1/200 su travi lunghe 5 metri accettiamo che al centro possano scendere fino a 2,5 cm. Se la freccia massima fosse 1/100, accetteremmo una flessione di 5 cm. Considerati quindi tutti i parametri sopra illustrati si può procedere con il DIMENSIONAMENTO DELLE TRAVI attraverso un calcolo. Per fortuna dei progettisti il mercato oggi offre potenti strumenti software che calcolano le corrette sezioni delle travi da impiegare nella costruzione di strutture in legno.