Pavimentazioni per esterni

Quadrotti ipè

Listoni ipè

Listone ipè

Listoni pino impregnato autoclave

Posa dei correnti sotto pavimentazione

Il corrente di sezione minima uguale a quella della doga deve essere posato tassellato al fondo. I profili del medesimo legno, devono essere posti ad una distanza tale da mantenere tra l'uno e l'altro un interasse superiore ai 40/50 cm.

Posa delle doghe

Su questa orditura (correnti sottopavimentazione) andranno fissate le doghe che formeranno il piano di calpestio, parallele fra loro, distanziate di almeno 5/7 mm. allo scopo di far defluire l'acqua in occasione di pulizia, pioggia o neve, ecc..

II fissaggio avviene con viti a vista in acciaio inox, 2 per doga sulla superficie in corrispondenza dell'incrocio con ogni corrente al riguardo è necessario preforare le doghe e il corrente per evitare spaccature durante la fase di avvitatura, ed ottenere un serraggio ottimale.

Il Deking (doghe) presenta una faccia liscia ed una zigrinata (per un maggior effetto antisdrucciolo), si può posare, a seconda dell'effetto desiderato, utilizzando come superficie di calpestio una delle due facce.

A posa ultimata lavare accuratamente (possibilmente con idropulitrice ad acqua calda) soprattutto per eliminare polvere di metallo che causerebbe macchie di ruggine sulle tavole

Manutenzione

Il legno non ha bisogno di alcuna periodica manutenzione, bisogna tener conto che poiché l'esposizione al sole tende con il tempo ad alterarne il colore, su richiesta, si può ravvivare l'aspetto utilizzando olii vegetali o impregnanti naturali.

La sequenza ottimale dei trattamenti da dare alle doghe immediatamente finita la fase di posa sono:

§ lavaggio accurato (possibilmente con idropulitrice ad acqua calda)

§ 1° mano di impregnante naturale trasparente (72 ore dopo il lavaggio, quando il legno è ben asciutto)

§ 1° mano finitura con olio naturale o a base sintetica (48/72 ore dopo l'impregnatura)

§ 2° mano finitura con olio naturale o a base sintetica (48/72 ore dopo la 1° mano)

Manutenzione ogni 12, previa pagliettatura, con una sola mano di finitura, con olio naturale o a base sintetica.

Posa delle plotte preassemblate

Preparare il piano da coprire eliminando le sconnessioni più evidenti Scavare il terreno fino alla profondità di circa 5/7 cm sotto il livello previsto di pavimento finito. Creare una pendenza per lo scolo dell'acqua (circa 1 cm/metro), posare un cordolo di contenimento, pressare il terreno, posare un telo da pacciamatura, ricoprire con sabbia conservando la pendenza. Posare le plotte preassemblate.